Lettori fissi

sabato 30 marzo 2013

GRAPPA DEL NONNO




Auguri a tutti voi di una serena Pasqua,che Dio ci accompagni sempre nel nostro cammino!
Sono in cucina a sfornare  le mie leccornie ma un saluto a tutte voi ve lo volevo proprio fare ,non solo per farvi gli auguri ma anche per farvi conoscere un'altra azienda di cui ho l'onore di collaborare. di che si tratta?
Ma della famosa GRAPPA DEL NONNO!



Genepy Granger:
Il genepy regna sovrano fra le erbe officinali di montagna , cresce alle quote più elevate ed è senz'altro il prodotto di montagna più pregiato ed apprezzato.
Il genepy Granger è ottenuto dalla lavorazione esclusiva di piantine di genepy, secondo formule tradizionali.
Il prodotto matura dopo un adeguato invecchiamento che consente di affinarne il gusto inimitabile.Il colore naturale è giallo oror e con il tempo tende a diventare più intenso ed assume sfumature brune.
Con l'invecchiamento si può formare sul fondo un sedimento che non è segni di alterazione, ma al contrario prova di genuinità.
Il sapore è leggermente amaro ed il grado alcolico è di 40% vol, mentre il contenuto in zuccheri è molto limitato.
Modi di impiego
in gocce su zollette di zucchero
in bicchieri grandi con cubetti di ghiaccio o ghiaccio tritato
servito ghiacciato dalla bottiglia tenuta per qualche tempo in freezer
con aggiunta di acqua bollente ed eventualmente zucchero
usando le opportune precauzioni si può riscaldare in un piccolo recipiente e fiammeggiarlo nei bicchieri di servizio
aggiunto a gelati
in piccole quantità può essere usato nella cucina regionale per dare un tocco particolare a piatti di carne o selvaggina.
Turin Chocolate:
La base è costituita da ottimo cacao che viene lavorato con uova,zucchero e latte, su cui si sviluppano delle fragranze, preparate da loro in modo artigianale, che danno la personalità al liquore:
Rhum invecchiato-Vaniglia Bourbon-Cacao distillato-cannella-cardamomo- altre piccolissime quantità di altre preparazioni aromatiche.
Il risultato è un gusto nel quale nessuno dei numerosi componenti deve prevalere sugli altri e si deve realizzare un perfetto equilibrio tra sensazione di cremosità, calore della moderata quantità di alcol contenuto e profumi preziosi.
Amaro di erbe:
Prodotto con infusione di dodici tipi di erbe messe a macerare in alcool finissimo di cereali per 60 giorni, portato ad una gradazione di 25° con una miscela di acqua e zucchero di canna.
Che dire di piu:

1979 Una piccola produzione di Grappa, con il marchio "La Grappa del Nonno", inizia a farsi conoscere in Italia. Sono Grappe monovitigno, prodotte artigianalmente a Canelli, e lentamente cominciano a diffondersi nei ristoranti e nelle enoteche più ricercate.
1987 "L'Alambicco dei Fratelli Zara" inizia la produzione nella sede di Via Buenos Aires 144 a Canelli, e nello stesso anno "La Grappa del Nonno" diventa un marchio registrato.
1987-2002 "La Grappa del Nonno" si diffonde in Italia, attraverso una continua presenza nelle mostre specializzate (Vinitaly - Verona, Sigep e MIA - Rimini, Cibus - Milano/Parma, Herbora - Verona, Mostra dell'artigianato - Firenze, Firenze a tavola, Salone della Pasticceria - Roma, Salone del Gusto -Torino... ). La Grappa del Nonno si può trovare nelle migliori enoteche, nei ristoranti e nelle trattorie più tipiche, ed in quelle pasticceria che hanno una attenzione particolare per i distillati.
1996 "I Fratelli Zara inaugurano il nuovo negozio dei prodotti "del Nonno" a Torino, con una giornata di degustazione dei loro prodotti: ospite l'amico Enzo Iacchetti.
1998 "L'Alambicco dei F.lli Zara è l'unico produttore di Grappa presente nell'area mercato degli artigiani del Salone del Gusto di Torino, che richiama nel capoluogo piemontese visitatori da ogni parte del mondo, e che diventa un avvenimento mondiale. Durante la manifestazione le telecamere della RAI diffondono tra le altre anche le immagini dello stand dell'Alambicco, e viene fatta una breve intervista radiofonica nel corso del programma "Caterpillar", su RAIDUE.
1998 "Il "Corriere della Sera" il più diffuso quotidiano (non sportivo) italiano dedica all'Alambicco un articolo nell'inserto "Lavoro", con un'intervista ai fratelli Zara.
1999 "Il mensile tedesco "A la Carte - Das Restaurant Magazine" propone una "Guida qualità" sulle Grappe, e L'Alambicco ottiene il quarto posto (primo tra i produttori piemontesi) con la Grappa invecchiata di Barolo.
1999 "Il programma di RAIDUE "Che mestiere fai ? (sabato ore 20.00), manda in onda una intervista radiofonica con Maurizio Zara, amministratore dell'Alambicco dei Fratelli Zara, a proposito dell'attività di produttore di grappa e liquori.
2002 "Le "Botteghe del Nonno" aperte sono adesso cinque ( Torino, Giaveno (TO), Sansicario (TO), Genova 1 e Genova 2), e altre si apriranno....
2003-2006 "La Grappa del Nonno continua a diffondersi in Italia; grazie anche alla partecipazione alla Fiera Prowein di Dusseldorf ed al Vinitaly di Verona, piccole forniture vengono spedite anche all'estero: Canada, Svizzera, Belgio, Germania e Ghana.


e adesso prima di salutavi, voglio ringraziare l'azienda GRAPPA DEL NONNO, perchè mi ha fatto conoscere un liquore davvero eccezionale, e adesso che arrivano gli ospiti so cosa mettere in tavola:
GRAPPA DEL NONNO!


18 commenti:

  1. .....auguri di buona pasqua! non conoscevo questa azienda! Sai? post come sempre utile ed interessante un abbraccio

    RispondiElimina
  2. ti lascio i miei auguri per una serena Pasqua a te famiglia e complimenti per l'ottima collaborazione :)

    RispondiElimina
  3. non sono un'amante delle grappe e quindi mi limito a farti gli auguri
    Buona Pasqua
    sabina

    RispondiElimina
  4. Ciao Gio...non mi piace la grappa ...ma il post è molto interessante....
    Auguroniiii

    RispondiElimina
  5. Ciao! Se passi da me c'è un premio per te http://myjuicylipstick.blogspot.it/2013/03/buona-pasqua-ed-un-altro-premio.html

    RispondiElimina
  6. Wow questi liquori sono ideali per digerire il pranzo di Pasqua!!

    RispondiElimina
  7. Tanti auguri di Buona e Serena Pasqua e Pasquetta, un baciooo ^^

    RispondiElimina
  8. questi prodotti non li conoscevo,sono ideali anche per preparazioni di dolci ,grazie per la recensione

    RispondiElimina
  9. Devono essere proprio buoni grazie per avermeli fatti conoscere

    RispondiElimina
  10. Buona Pasqua anche a te e a tutta la tua famiglia
    Bacioni
    Alessandra

    RispondiElimina
  11. l'amaro alle erbe mi sembra invitante ed ottimo per le festività!!
    tua nuova sostenitrice baci
    http://golosilandia.blogspot.it/

    RispondiElimina
  12. Tanti auguri di Buona Pasqua anche a te. Ciao

    RispondiElimina
  13. Eccomi qui, complimenti! Auguri di Buona Pasqua anche se in ritardo :)
    Buona serata!
    lella

    RispondiElimina
  14. Ciao Vanna
    grazie per l'apprezzamento al mio blog.
    Ti ho inviato una mail di risposta.
    Complimenti al tuo blog molto curato.
    A presto.
    Adriana

    RispondiElimina
  15. informazioni molto utili non conoscevo questo brand vado a visitare il sito

    RispondiElimina